RoadToBAM_2017

Dal 19 al 21 maggio, a Rocca di Noale si è tenuto il BAM (Bicycle Adventure Meeting).

La mia idea era quella di partire venerdì, accamparmi sul posto e ritornare di domenica, ma il maltempo si è messo in mezzo e alla fine ho deciso di andare a Noale la domenica, esaurendo il tutto in una sola giornata.

Ho pianificato il percorso col solito tool di Strava. Da Vicenza a Piazzola sul Brenta. Da lì, imboccare la Treviso – Ostiglia (il cui accesso ho trovato solo grazie ai buoni uffici di un gentilissimo tizio su un trattore) fino a Camposampiero e da lì, dritto verso Noale.

Rotta di andata.

andata

Rotta di ritorno.

ritorno

Non avevo mai percorso la Treviso – Ostiglia, che proprio subito dopo Piazzola si interrompe bruscamente in prossimità del fiume per i lavori di costruzione (ormai in fase avanzata) di un ponte. Ma niente paura: una deviazione di poche centinaia di metri  e l’itinerario procede in uno scenario idilliaco. Il verde primaverile era debordante, alimentato dalle abbondanti piogge di questi ultimi giorni e gli alberi formano un tunnel fittissimo sopra la pista, a tratti un po’ malandata ma praticabile. L’unica “seccatura” è costituita dalle frequenti interruzioni della pista rappresentate dalle strade perpendicolari, che costringono a interrompere l’andatura per ripartire da zero.


Dopo pochi chilometri, ecco apparire il profilo turrito delle mura di Noale, bella già di suo e a cui la manifestazione ha aggiunto solo colore e motivi di interesse.


La manifestazione era sistemata nella Rocca di Noale, con uno spazio bene organizzato per i campeggiatori.  All’interno, ordinati stand di negozianti, venditori di accessori, magliette, borse e naturalmente di bici di tutti i generi e materiali, dalle pieghevoli alle fatbike, alle gravel, alle cargo, il tutto in un’atmosfera festosa e piacevole, dal taglio parecchio hipster. Diversi anche gli stand di associazioni che realizzano itinerari per i viaggiatori, autonomi o accompagnati.

L9950265

Le soluzioni per il trasporto della BIRRA sono fondamentali. Qui, un rack improvvisato su una bici altrettanto improvvisata.

L9950263

Queste bici hanno catturato la mia attenzione, essendo realizzate in bambù.

L9950256L9950258L9950268

La signora qui sopra fa parte di una ditta bresciana che costruisce e vende il trailer arancio, che si può vedere montato in configurazione da viaggio. Prodotto interessante.

L9950269

Qui di seguito, alcune fasi degli incontri di Polo Bike, tra le tante manifestazioni in programma.L9950272L9950273

Il mio mezzo di trasporto.

L9950278

Sebbene ci fosse varietà di stand e di cose da vedere, alle 16, finito un approfondito giro della zona, fatto adeguato rifornimento in volo, sono risalito in bici per tornare a Vicenza  nella prima, vera escursione di collaudo della mia bici per tratte a lunga percorrenza con la speranza che l’anno prossimo il tempo permetta di fermarsi un po’ di più.

Annunci